Che cos’è l’ IIoT?

L’ Industrial Internet of Things è un’evoluzione dell’IoT che permette a un dispositivo intelligente di avere più connessioni contemporaneamente e di lavorare con una maggiore quantità di dati. Si tratta di una moltitudine di dispositivi industriali collegati da tecnologie di comunicazione che si traducono in sistemi in grado di monitorare, raccogliere, scambiare, analizzare e fornire informazioni utili e rapide per l’azienda.

Lo scopo dell’IIoT è, dunque, quello di ottimizzare il processo della produzione attraverso la connessione tra le macchine. L’IIoT, in questo modo, facilita un’elaborazione dei dati che permettono di effettuare analisi predittive e di conseguenza anche delle manutenzioni, riducendo un risparmio in termini di costi. Inoltre, l’IIoT permette di controllare i tempi della produzione e, dunque, di ottimizzare le fasi produttive.

Le aziende più innovative oggi investono sia su IoT che su IIoT. La prima consente di avere a disposizione una macchina intelligente, mentre la seconda permette di connetterle tra loro e sviluppare dei dati preziosi per l’azienda e i processi.

 

Cosa cambia nell’industria 4.0? Nuova manovra penalizza PMI

Le PMI italiane sono state incentivate, dal piano Industria 4.0, ad investire nella digitalizzazione e nelle nuove tecnologie, dapprima IoT e poi IIoT.

Le nuove tecnologie, non solo consentono di migliorare l’efficienza e la produttività attraverso l’interconnessione, ma contribuiscono anche a rendere le aziende più competitive incrementando la quota di mercato e la fedeltà dei clienti.

Nuovi cambiamenti, non tanto positivi per le imprese, quelli che emergono dal Documento programmatico di bilancio inviato dal governo alla Commissione europea.

Per l’iperammortamento sono previste tre aliquote:

  • 250% per gli investimenti fino a 2,5 milioni;
  • 200% fino a 10 milioni;
  • 150% fino a 20 milioni.

Complessivamente si tratta di un taglio del 175% sui beni materiali e al 120% sui beni immateriali.

Per quanto riguarda il superammortamento, invece, arriva al 140% e resta in vigore solo per gli investimenti programmati nel 2018. Quindi per le PMI che decidono di investire entro la fine dell’anno 2018 vi sono ancora le agevolazioni fiscali che non saranno più disponibili dal 01/01/2019.

 

Cosa garantiamo noi di DM alle PMI

Noi di DM crediamo nell’importanza della tecnologia per ottimizzare e rendere efficienti i processi produttivi all’interno delle aziende. Applicando le tecnologie INDUSTRIA 4.0, affianchiamo le aziende manifatturiere nella trasformazione e nella digitalizzazione di tutti i settori.

Sei ancora in tempo per investire in software e sistemi IT funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

 

Grazie al nostro software DMP, le aziende riescono ad essere più competitive:

  • controllo puntuale dell’azienda;
  • massimizzazione ROI;
  • tracciabilità della produzione;
  • controllo efficiente della qualità e della produzione;
  • interconnessione IIoT macchine-uomo.

iscriviti alla nostra newsletter