ERP, MES e PLM: definizione

Ognuno gioca un ruolo importante nei processi di un’azienda manifatturiera; ruolo che si amplifica quando sono integrati tra di loro.

L’ERP (Enterprise Resource Planning) supporta la pianificazione ed è fondamentale per gestire gli aspetti commerciali del manufacturing. Infatti, gli ERP raccolgono le informazioni legate alle attività svolte che consentono la pianificazione delle risorse e dei resoconti sul lavoro svolto. L’ERP serve per controllare e gestire l’inventario, gli ordini, le risorse, la pianificazione, gli acquisti, le implicazioni finanziarie, il reporting e altre transazioni commerciali.

Il MES (Manufacturing Execution Systems) fornisce la struttura per realizzare il prodotto come è richiesto dal reparto vendite. Infatti, Il MES monitora in tempo reale le attività svolte, gli operatori coinvolti, le macchine utilizzate ed eventuali fermi macchina, le specifiche del prodotto e i tempi di produzione.  Inoltre, il MES fornisce i dettagli per tracciare i componenti, gestire la qualità, fornire i risultati ERP necessari alla gestione dell’inventario e delle implicazioni finanziarie. Il MES, dunque, raccoglie dati validi utili all’operatore nella fase di produzione in modo da costruire un prodotto di elevata qualità.

Il PLM (Product Lifecycle Management) la soluzione che consente di gestire tutti i dati delle diverse componenti del prodotto offrendo tutte le informazioni necessarie e le relazioni tra i vari componenti. Le soluzioni per la gestione del ciclo di vita di un prodotto riducono il time-to-market, permettono di tagliare i costi di progettazione e di testarne la sostenibilità nel mercato. I sistemi PLM promuovono un processo decisionale accurato e informato attraverso l’intero ciclo di vita del prodotto. Partendo dalla progettazione del prodotto, i sistemi PLM archiviano dati 3D e proprietà dettagliate dei componenti. La progettazione del prodotto è controllata mediante revisioni e permette aggiornamenti e miglioramenti continui. La produzione può quindi utilizzare le informazioni di progettazione per creare un percorso di produzione dettagliato, che può essere passato ai sistemi ERP e MES.

 

Come funzionano le integrazioni ERP-MES-PLM?

Come funzionano le integrazioni ERP-MES-PLM?

Integrazione MES – PLM

L’integrazione tra MES e PLM consente una perfetta sincronizzazione tra prodotto e processo di produzione. Integrare il PLM con il MES consente di tracciare tutte le richieste, dal punto di vista del controllo e del reparto vendite, sviluppando maggiore qualità nella progettazione e nel processo di produzione. Ogni fase dettagliata della produzione aiuta le aziende a identificare e rintracciare la causa degli errori e i prodotti difettosi.

L’integrazione di MES e PLM migliora l’efficienza e la qualità, favorisce la riduzione degli errori, degli scarti e delle attività umane, migliora l’automazione, rende più rapida la distribuzione dei prodotti sul mercato e aumenta la tracciabilità del prodotto.

L’integrazione tra MES e PLM è indispensabile per favorire la collaborazione tra progettazione e produzione, migliorando la qualità e velocizzando le attività. La sincronizzazione tra MES e PLM diventa ancora più importante quando aumentano la complessità del prodotto e le sue varianti, il lavoro di produzione e di convalida della qualità.

Integrazione ERP – PLM

Nelle aziende manifatturiere l’ERP integrato con un sistema PLM consente di sincronizzare informazioni relative al prodotto tra i due sistemi e di risolvere eventuali problemi. Queste integrazioni permettono una gestione paperless evitando il rischio dell’errore umano dovuto all’inserimento manuale delle distinte materiali nel sistema ERP.

Integrazione ERP – MES

L’integrazione ERP – MES contribuisce ad aumentare l’efficienza operativa, ridurre i tempi di produzione, aumentare la flessibilità e la rapidità decisionale. Grazie all’integrazione ERP – MES, i produttori possono effettuare nuovi ordini prima che un determinato prodotto si esaurisca. Infatti, l’integrazione dei dati in tempo reale sulla disponibilità di materiali aiuta i produttori a ridurre inutili interruzioni e ritardi.

I sistemi MES semplificano le operazioni di fabbrica gestendo e monitorando, in tempo reale, tutte le fasi di produzione, e consentendo la tracciabilità di materiali e prodotti durante il loro ciclo di vita. Se viene rilevato materiale difettoso, può essere rimosso dall’inventario e restituito al fornitore. Il produttore può risparmiare eliminando gli scarti dovuti a materiale grezzo difettoso e riducendo l’esposizione ai richiami e possibili problemi di responsabilità.

Conclusioni:

Nelle aziende manifatturiere è fondamentale ottimizzare i costi, migliorare continuamente la produttività e rispondere rapidamente alle domande dei clienti per competere sul mercato globale.

Integrando i diversi sistemi ERP, MES, PLM è possibile analizzare e monitorare, in tempo reale, le fasi della produzione. Quindi, con l’integrazione è possibile controllare inventario, ordini e risorse; monitorare le attività svolte, gli operatori coinvolti, le macchine utilizzate ed eventuali fermi macchina; identificare la causa degli errori e intervenire sui prodotti difettosi.

Il miglioramento dell’efficienza porta anche a una riduzione dei costi, dovuti anche a una riduzione del numero di prodotti di scarto e delle revisioni. In questo modo gli operatori sono in grado di svolgere le attività con maggior efficienza e rapidità, commercializzando altrettanto rapidamente i prodotti.