Ci siamo lasciati alla fine dello scorso anno con importanti novità nell’ambito del 4.0: siamo passati da Industria 4.0 a Impresa 4.0 ma solo il 23 dicembre 2017 è stata firmata la Legge di bilancio 2018.

Iper ammortamento e Super ammortamento?

Il nuovo piano di governo permette di usufruire delle agevolazioni fino al 31 Dicembre 2018 andando incontro alle richieste dell’intero mondo industriale.

Iper ammortamento:

Vengono prorogate le scadenze per l’iper ammortamento (investimenti in tecnologie 4.0) fino al 31 dicembre 2019 a patto che sia stato versato un acconto pari al 20% entro il 31 Dicembre 2018. E’ stata inoltre introdotta la possibilità di sostituire “in corso d’opera”, cioè durante il periodo dell’ammortamento, i beni che fruiscono dell’ iper ammortamento con altri beni aventi caratteristiche non inferiori.

Super ammortamento:

Anche il super ammortamento viene confermato per un altro anno (31 Dicembre 2018), ma con percentuali e perimetro ridotti: l’incentivo scende infatti dal 140% al 130% e sono esclusi del tutto gli autoveicoli, compresi quelli a uso esclusivo. Per le consegne c’è tempo fino al 30 giugno 2019, sempre se l’ordine viene confermato con un acconto pari almeno al 20% del totale.

 

Cosa cambia per i Software?

software elencati nell’ allegato B della manovra 2017 sono agevolati al 140%, così come le ulteriori tre soluzioni previste dalla Legge di Bilancio 2018:

  • sistemi di gestione della supply chain finalizzata al drop shipping nell’e-commerce;
  • software e servizi digitali per la fruizione immersiva, interattiva e partecipativa, ricostruzioni 3D, realtà aumentata;
  • software, piattaforme e applicazioni per la gestione e il coordinamento della logistica con elevate caratteristiche di integrazione delle attività di servizio (comunicazione intra-fabbrica, fabbrica-campo con integrazione telematica dei dispositivi on-field e dei dispositivi mobili, rilevazione telematica di prestazioni e guasti dei dispositivi on-field).

Resta la regola in base alla quale l’acquisto di software è incentivato solo se l’impresa utilizza l’iper ammortamento per investimenti 4.0.

Credito d’imposta per la formazione:

Arriva l’atteso credito d’imposta per le spese in formazione: è pari al 40% delle spese sostenute per il personale che viene formato sulle tecnologie 4.0. Oltre alle aree tecniche, sono comprese anche le aree marketing e vendite. L’incentivo varrà in via sperimentale per il solo 2018. Le risorse stanziate sono 250 milioni e il tetto massimo di spese incentivabili è pari a 300 mila euro. Il programma di formazione dovrà essere pattuito con i lavoratori, secondo quanto previsto da accordi sindacali.