Tutte le imprese vogliono migliorare la propria efficienza e la qualità, ridurre i costi e gli sprechi. Il controllo dei tempi è un elemento fondamentale che permette di migliorare e gestire la produzione aziendale restando competitivi sul mercato.

Il primo passo è sicuramente sostituire le attività manuali di raccolta dati con sistemi digitalizzati. Le procedure automatizzate permettono di risparmiare risorse e tempo.

Nonostante gli incentivi dell’Industria 4.0 sono ancora tante le aziende che gestiscono la produzione aziendale attraverso il cartaceo. Anche le dichiarazioni degli operatori per segnare l’avanzamento della produzione, il numero dei pezzi prodotti e scartati e il controllo qualità vengono effettuati tramite carta e penna.

Automatizzando queste attività si possono ottenere diversi benefici:

  1. Risparmio di tempo degli operatori ed eliminazione dell’errore umano;
  2. Monitoraggio delle macchine e di eventuali problemi, in tempo reale;
  3. Eliminazione della carta;
  4. Controlli predittivi;
  5. Controllo efficienza energetica.

 

Dichiarazioni degli operatori

Un sistema digitalizzato che permette all’operatore di effettuare le dichiarazioni di avanzamento della produzione riduce i tempi e possibili errori manuali.  In questo modo, la produzione è monitorata costantemente rendendo trasparente tutto il processo, dal carico e scarico merci, alle lavorazioni, commesse, tempi e costi. Le soluzioni 4.0, come i software MES, permettono di avere un quadro aggiornato e completo dello stato di avanzamento della produzione e degli ordini.

Quindi, un software MES che permette il controllo in tempo reale della produzione dà la possibilità di implementare l’efficienza e la produttività.

Le funzioni del MES sono varie: innanzitutto un sistema MES raccoglie dati validi utili all’operatore nella fase di produzione in modo da costruire un prodotto di elevata qualità. Permette di controllare l’avanzamento delle fasi di produzione. Caratteristica principale di un MES è la capacità di allineare la gestione e la produzione aziendale. Ciò consente di evitare le differenze tra il livello di pianificazione e quello realmente attivato, quindi di controllare e gestire i piani manutentivi.

 

Monitoraggio macchine

Il monitoraggio della produzione e la raccolta dati in tempo reale sono fondamentali per evitare che importanti errori di valutazione si ripercuotono su tempi e costi. Tutto ciò è possibile grazie alla raccolta, trasmissione ed elaborazione dei dati lungo il processo produttivo. Risultati del genere possono essere e, in molte aziende, sono già stati ottenuti attraverso l’organizzazione per team, acquisendo agilità, flessibilità ed efficienza

Flessibilità e adattabilità significa anche saper sfruttare gli strumenti che permettono la raccolta e l’analisi dei dati in tempo reale. La Piattaforma DMP di DM Management & Consulting risponde a questa esigenza grazie agli aspetti di pianificazione, programmazione e monitoraggio in tempo reale di tutte le risorse tra cui le macchine. 

Infatti, il MES permette di gestire le risorse utili alla produzione, tracciare il prodotto e lo stato della macchina ed infine monitorare i pezzi in produzione o in magazzino. Ultima funzione del MES ma non ultima per importanza è sicuramente la capacità di analizzare gli indici di efficienza.

 

Gestione paperless

Il controllo dei tempi è un fattore indicativo nel mercato e permette di distinguersi dai competitor. Una gestione paperless consente al responsabile di produzione di verificare se ci sono pezzi difettosi o mancanti, tracciarli, identificarli e proseguire con la produzione. Quindi, il controllo dei tempi attraverso soluzioni 4.0, permette di ridurre al minimo i tempi e soddisfare le esigenze e le tempistiche dei clienti. Noi con DMP permettiamo alle aziende di controllare la produzione e quindi di ridurre gli scarti ma anche la carta visto che è una piattaforma web, quindi una gestione paperless di tutte le risorse.

 

Manutenzione predittiva

La manutenzione predittiva è un altro aspetto fondamentale da tenere in considerazione. Il settore manifatturiero è tra le realtà sicuramente più ricettive alle innovazioni tecnologiche. Tra le motivazioni che spingono una fabbrica ad intraprendere un percorso di trasformazione digitale è legata proprio all’offerta congiunta di macchine e servizi associati di manutenzione predittiva.

 

Efficienza energetica

L’attenzione all’efficienza energetica sta crescendo lentamente negli ultimi anni anche grazie alle politiche ambientali. Il Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030 stabilisce gli obiettivi entro il 2030 sulla sicurezza e sull’efficienza energetica, sulle fonti rinnovabili e sulla riduzione delle emissioni di CO2.

L’obiettivo è cercare di ottimizzare il risparmio energetico delle macchine: se rendi la macchina più efficiente questa impiega minor tempo di produzione e dunque si ha minor spreco di energia.

Il controllo dell’efficienza energetica permette di ridurre tempi di verifiche e costi. Infatti, sono pari a circa 90 milioni di euro gli investimenti in software dedicati al monitoraggio energetico e alla sensoristica di base. Tuttavia, la consapevolezza e lo sviluppo di competenze per il cambiamento nelle strutture organizzative delle fabbriche sono ancora da infondere nelle culture aziendali.